Caricamento

Museo Demm Motociclomotoristico

Il Museo delle moto e dei ciclomotori DEMM è l’ultimo tassello di un progetto culturale volto al rilancio turistico della zona di Porretta Terme. 
Giuliano Mazzini, entrato come disegnatore meccanico, diventato poi direttore di produzione, consigliere delegato e vicepresidente della DEMM, dal 1985, insieme al figlio Mosè, ha iniziato un lungo e minuzioso lavoro di ricerca, recupero, restauro e valorizzazione dei documenti, dei prototipi e dei modelli legati alla leggendaria produzione di moto e ciclomotori della casa motociclistica italiana attiva dal 1919 al 1988. 

Museo Demm Motociclomotoristico

Visita il museo

Il museo è visitabile su prenotazione.
Contatta il museo per organizzare la tua visita.

Informazioni

Il museo si trova in via Mazzini, 230/A a Porretta Terme BO

Contatti:

320 0533370

mos.mazzini@libero.it

Le visite alla Collezione sono possibili solo su appuntamento

Il museo

La visita è facilitata dall’esauriente scheda tecnica di cui sono corredate tutte le moto e i ciclomotori, ordinate cronologicamente.  Così è possibile trovarsi di fronte a Dick-Dick, il primo ciclomotore DEMM, costruito nel 1956, o il motocarro “Dovunque”, con motore a due tempi di 175 cm3. Proseguendo la visita al Museo ci sono anche il curioso ciclomotore “Mini DEMM”, con motore sulla ruota posteriore. Una sala è dedicata alla “storia moderna” della DEMM, dove oltre una tecnologia adoperata da Giuliano Mazzini per realizzare i progetti, sono ordinatamente chiusi i frutti del suo lavoro, come il Rotary, con serbatoio nel telaio, lo Smily e il Koala, oppure il “Condor” e il “Panther”, con motori Minarelli.

Gallery