Caricamento

Motor Valley Passport

In viaggio nei luoghi di una terra entusiasmante.
Il tuo lasciapassare per la passione!

Circuiti di fama internazionale, collezioni esclusive, fabbriche di sogni a due e a quattro ruote. Per gli appassionati di motori non esiste territorio capace di offrire così tante e così indimenticabili esperienze come la Motor Valley.

Per non perdersene neanche una è arrivato il Motor Valley Passport, il passaporto che ti accompagna nei luoghi della Motor Valley e ti dà la possibilità di accedere a premi, gadget e sconti esclusivi.

Motor Valley Passport

Il tuo diario di viaggio personale

Che cos'è?

Molto più di un semplice souvenir, il Motor Valley Passport è un vero e proprio diario di viaggio, da riempire con i timbri dei luoghi della Motor Valley, i biglietti, gli appunti e i ricordi delle proprie esperienze nella terra dei motori. E che permette di ricevere gadget, omaggi, sconti esclusivi e di partecipare ai concorsi a premi della Motor Valley.

Come si ottiene?

Il Motor Valley Passport può essere acquistato presso l’Ufficio Informazione e Accoglienza Turistica di Modena in Piazza Grande 14, al costo di 2 euro.

Come funziona?

Ogni volta che si visita un luogo della Motor Valley, esibendo il Motor Valley Passport si riceverà il relativo timbro, appositamente creato. Alcuni luoghi possono rilasciare fino a 2 timbri, a seconda delle attività e delle visite effettuate.

Ogni luogo una sorpresa

Benefit

Oltre a costituirne il proprio, personale, diario di viaggio nella Motor Valley, con il Motor Valley Passport i visitatori accedono a benefit diversi a seconda dei luoghi, come sconti sul merchandising, gadget, omaggi.

 

Operazione a premi

C’è tempo fino al 31 dicembre 2019 per collezionare i timbri dei luoghi della Motor Valley. Con 5 timbri si riceverà in premio il cappellino Motor Valley Fest. Con 8 timbri si potrà avere lo zainetto Motor Valley Fest. Entrambi i premi potranno essere ritirati all’Ufficio Informazione e Accoglienza Turistica di Modena in Piazza Grande 14 entro il 31 gennaio 2020.

Le ultime news