Caricamento

“Modena Terra di Motori”: grande parata di auto e moto d’epoca per le strade della città.

Notizie dalla Motor Valley
“Modena Terra di Motori”: grande parata di auto e moto d’epoca per le strade della città.

Si svolge domani, 16 giugno, “Modena: terra di Motori”, il tradizionale evento motoristico realizzato dalla agenzia Vision Up e promosso da Aci in partnership con la Camera di Commercio e il Comune di Modena. In questa edizione la giornata è divisa in due momenti complementari ricostruiranno in teoria, con un convegno, e con una parata di importanti auto in centro storico al pomeriggio. La vera novità, inoltre, sarà un’auto a guida autonoma sperimetata da Unimore che sfilerà in città a rappresentare il futuro della capitale della Motor Valley emiliana.

L'heritage della Motor Valley

La mattinata, alla Camera di Commercio, inizia alle 10 con un convegno dal titolo “Quanto è forte l’heritage della Motor Valley?”, a cui parteciperanno il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli, il vice presidente della Camera di Commercio Giancarlo Cerchiari, l’assessore alla smart city Ludovica Carla Ferrari, il presidente Aci Modena Modena Vincenzo Credi, Marco Montemaggi consigliere della associazione Museimpresa e alcuni rappresentanti dei costruttori e collezionisti modenesi come Pagani, Dallara, famigliari di Umberto Panini, Fratelli Cozzi.

Auto e moto d’epoca in parata sulle strade di Modena

Al pomeriggio, appunto, seguirà la parata di prestigiose auto e moto d’epoca per le strade della città che si concluderà al parco Ferrari l’ex autodromo cittadino - con una passerella di importanti vetture da collezione. A seguire, tra le 16 e le 18 è inoltre organizzata una performance automobilistica in viale Italia - chiusa al traffico per due ore - che richiama la presenza nella zona del vecchio autodromo. Tra le auto che sfileranno ci sono una auto Avio Costruzioni 815, la prima auto realizzata da Enzo Ferrari e di proprietà del collezionista Mario Righini e la Maserati 250F, una monoposto di Formula 1 che ha corso tra il 1954 ed il 1960 e sarà pilotata da Matteo Panini. (s.l.)