Caricamento

Il Gran Premio Octo di San Marino e della Riviera di Rimini si presenta al Misano World Circuit.

Notizie dalla Motor Valley
Il Gran Premio Octo di San Marino e della Riviera di Rimini si presenta al Misano World Circuit.

Venerdì 30 agosto al Misano World Circuit è stato presentato il Gran Premio Octo di San Marino e della Riviera di Rimini, tredicesima tappa del motomondiale che andrà in scena al "Marco Simoncelli" dal 13 al 15 settembre 2019. Il weekend del Gran Premio sarà preceduto da un ricco programma di eventi collaterali che fin dai primi giorni di settembre "coloreranno" di passione la Riviera Romagnola.

Il GP di Misano, affermatosi negli anni come uno dei più importanti eventi sportivi in Italia, è stato capace di trasformarsi in link commerciale per il sistema turistico, ponendo lo sguardo ai nuovi mercati nazionali e internazionali. 62,139 i milioni di indotto economico prodotto nell’edizione 2018 secondo lo studio commissionato da Misano World Circuit a Trademark Italia (ogni euro investito per organizzare l’evento ne ha generati 7,1).

Consolidato anche il successo del programma di The Riders’ Land Experience, capace di attirare 300mila appassionati agli eventi sul territorio nel corso dei dieci giorni precedenti il weekend di corse. Complessivamente, la macchina organizzativa coinvolge oltre 2.500 addetti che rappresentano anche un valore oggettivo sotto il profilo occupazionale, con l’attenzione particolare dei promotori al coinvolgimento di aziende locali nelle varie forniture, spesso di altissimo contenuto tecnologico e professionale.

L'obiettivo del GP di Misano

L’obiettivo generale è quello di aggiungere ai formidabili risultati raggiunti dall’evento, ciò che di ineguagliabile può offrire una terra vocata, come nessuna altra al mondo, alla passione per i motori. Il progetto innovativo di marketing integrato utilizza il Gran Premio come palcoscenico per valorizzare l’immagine e i prodotti – prevalentemente legati al turismo - della Repubblica di San Marino e della Riviera di Rimini all’interno di un contesto, quello della Motor Valley che esprime hardware e software unici al mondo.

Quest’anno #RideOnColors si traduce in una esplosione di colori, quelli degli stemmi delle città che si sono prima fusi per diventare una texture che ha “colorato” il circuito e che ora, sempre sotto forma di texture ritorna negli eventi della “Riders’ Land Experience”.