Caricamento

Formula SAE: all'Autodromo Riccardo Paletti a Varano de’ Melegari arrivano le monoposto costruite da studenti universitari.

Notizie dalla Motor Valley
Formula SAE: all'Autodromo Riccardo Paletti a Varano de’ Melegari arrivano le monoposto costruite da studenti universitari.

Da oggi, mercoledì 11 fino a domenica 15 luglio arriva all’Autodromo “Riccardo Paletti” di Varano de' Melegari, il campionato della Formula SAE (Society of Automotive Engineers). All’evento parteciperanno circa 2.600 studenti in rappresentanza di 84 team - di cui 14 italiani - in prove statiche e dinamiche che presenteranno vetture monoposto ad elevato contenuto tecnologico valutate da apposita giuria. 

Tutte le categorie in gara

Le università si sfidano in attività statiche e dinamiche studiate ad hoc per mettere alla prova i progetti, la solidità meccanica, le prestazioni e l’efficienza dei prototipi. Ogni fase - se superata - garantisce il punteggio che, sommato a quello delle altre, determinerà il vincitore finale. Quattro le categorie di auto, divise a seconda del tipo di alimentazione e del budget a disposizione dell'università:

1C: prototipi con motore termico a benzina quasi sempre di derivazione motociclistica e telaio autocostruito. 52 auto iscritte.
1E: prototipi con motore elettrico. Categoria a cui solitamente partecipano i top team, che hanno una maggiore disponibilità economica e sponsor a sostegno. 19 auto iscritte.
1D: prototipi a guida autonoma con motore elettrico (driverless). Novità del 2018, per la prima volta arriva in Italia dopo aver debuttato in Germania. 7 auto iscritte
3: prototipi elettrici o con motore a combustione che a causa di budget limitati partecipano alle sole prove statiche. 6 auto iscritte

Durante l’evento i team saranno impegnati in prove statiche e dinamiche a seconda della categoria di partecipazione.

Il debutto dei prototipi con guida autonoma

Negli ultimi anni, i passi da gigante in campo tecnologico e il continuo sviluppo dei propulsori elettrici hanno convinto tutti i grandi costruttori ad avviare le sperimentazioni su strada delle auto senza pilota. Per questo alcune tra le più importanti università europee nel campo dell’ingegneria hanno colto la palla al balzo, avviando un programma per la realizzazione di prototipi a guida autonoma con cui competere all’interno del campionato mondiale di Formula SAE nella categoria “Driverless”.

Dettagli
notizia
Emilia Romagna Map Pointer PR
Il Programma

Organizzazioni Coinvolte