Caricamento

Federazione Motociclistica Italiana

Nata nel 1911 con il nome di Moto Club d’Italia, la sua costituzione fu la conseguenza di ciò che stava avvenendo nel nostro Paese: una diffusione dei motocicli, iniziata alla fine del XIX secolo, sempre maggiore. Lo sport caratterizzò fin da subito l’attività istituzionale, tanto che nell’aprile del 1911 prese il via il primo Campionato Italiano, disputatosi su una prova unica di ben 314 km, da Sesto San Giovanni (MI) a Crescenzago (MI).

Al passo con le vicende politiche, nel 1929 la sede del Moto Club d’Italia venne trasferita da Milano a Roma e prese il nome prima di Reale Moto Club d’Italia (nel 1932) e in seguito di Reale Federazione Motociclistica Italiana (dal 1933 al 1946).

Nel primo dopoguerra, la fondazione nell’Assemblea di Montecatini e la denominazione definitiva: Federazione Motociclistica Italiana. Nell’occasione la sede venne spostata a Milano e poi trasferita definitivamente a Roma nel 1964

Federazione Motociclistica Italiana

Da più di cento anni al fianco dei motociclisti italiani.

Trasformare i bisogni dei motociclisti nelle nostre sfide e le nostre sfide nella loro soddisfazione.

La Federazione oggi

Oggi la FMI si occupa di tutto ciò che è “moto” in Italia. La sua attività si concentra sulle specialità sportive del settore – quad e motoslitte incluse – ma anche sull’utenza e sulla diffusione di una cultura rispettosa delle regole e dell’ambiente.

Da un lato, la FMI organizza i campionati di ogni specialità, coordina progetti dedicati alla ricerca e al sostegno dei talenti e promuove lo sport come divertimento. Dall’altro sviluppa i settori dell’Epoca, del Mototurismo e dell’Educazione Stradale per cercare di soddisfare le esigenze di ogni motociclista.

Epoca e mototurismo

Le Moto d’Epoca e il Registro Storico interessano migliaia di appassionati lungo tutto la penisola, persone che vogliono cimentarsi in manifestazioni sportive dedicate o che hanno il desiderio di guidare una moto prodotta più di vent’anni orsono e ancora in ottime condizioni.

Il Mototurismo è una delle attività privilegiate dagli italiani. Per scavare nella cultura del nostro Paese non c’è modo più efficace che partecipare agli eventi mototuristici sparsi per l’intera penisola.

Educazione stradale

Frequentando i corsi di Educazione Stradale invece, si impareranno tutte le regole (scritte e non) per guidare in piena sicurezza. Vi sono intere giornate dedicate allo scopo, e la formazione avviene tramite gli insegnamenti dei Docenti FMI.

Oltre a questo ci sono le attività dedicate alla promozione del Motociclismo verso i più piccoli, con i Corsi gratuiti Primi Passi e gli Hobby Sport, grazie ai quali tutti i bambini a partire dai 6 anni possono fare il loro primo giro in moto in tutta sicurezza.

Il tesseramento

Non meno importante è il tesseramento FMI. Con le tessere Member e Sport i motociclisti possono usufruire di tutta una serie di vantaggi esclusivi quali le polizze assicurative a tariffa agevolata per Moto d’Epoca, sconti sugli ingressi a numerose manifestazioni nazionali ed internazionali e sconti sui carburanti.

La FMI, infine, ha un ruolo di “socializzazione”. Grazie agli oltre 1.800 Moto Club affiliati, è possibile prendere parte ad eventi di ogni tipo insieme ai 110.000 tesserati e alle persone che condividono la stessa passione. E i cui bisogni rappresentano le sfide quotidiane della Federazione Motociclistica Italiana.

Eventi Correlati

Scorri il calendario

ELF Coppa Italia 2020 | Annullato

Al Misano World Circuit il secondo e il quinto round della ELF Coppa Italia 2020.
event
25 - 27 September 2020