back to top

DRIVERLESS: Bosch e UNIMORE raccontano la mobilità del futuro in una web-serie.

Notizie dalla Motor Valley

Bosch ha presentato DRIVERLESS, la web-serie con protagonista il team di studenti di ingegneria - MoRe Modena Racing Driverless - dell’Università di Moderna e Reggio Emilia che racconta il futuro della mobilità attraverso la realizzazione di una monoposto a guida autonoma che ha gareggiato nell'ultimo Formula SAE.

In sei episodi, DRIVERLESS racconta le sfide e le fasi di sviluppo del prototipo a guida autonoma attraverso la testimonianza degli studenti di diversa estrazione (ingegneria meccanica, informatica ed elettronica, business, comunicazione e marketing) e di tre professori faculty advisor. A queste voci si aggiungono quelle dei collaboratori Bosch e degli altri partner che hanno supportato l’iniziativa fornendo prodotti per il prototipo e l’officina, oltre alla formazione tecnica di base. Il progetto accademico, avviato prima della pandemia di coronavirus, è stato sviluppato e ultimato in autonomia dagli studenti, anche attraverso nuove modalità di lavoro a distanza e condivisione dettate dalla situazione contingente.

La web-serie racconta il tema della guida autonoma non solo attraverso gli aspetti tecnici alla base del progetto, ma anche facendo leva sui valori intrinseci al lavoro di squadra. Per la buona riuscita del progetto, infatti, è stata necessaria la collaborazione costante tra gli studenti che hanno così avuto modo di sviluppare la capacità di lavorare in gruppo, acquisendo e rafforzando quelle soft skill – come flessibilità e problem solving – necessarie per lavorare nel settore della mobilità in piena trasformazione.

Come nasce un prototipo a guida autonoma

SENSE, THINK, ACT rappresentano i tre concetti alla base della strategia di sviluppo di un veicolo a guida autonoma con intelligenza artificiale e sono i tre episodi chiave della web-serie. Secondo Bosch, infatti, un veicolo a guida autonoma deve possedere le stesse capacità di base di un guidatore umano, ma potenziate dalla tecnologia. Per questo, il veicolo deve essere in grado di percepire e interpretare l’ambiente circostante e il suo interno (SENSE); elaborare le informazioni ricevute e pianificare la sua strategia di guida (THINK); muoversi e, quindi, mettere in atto la strategia di guida pianificata (ACT).

La web-serie è disponibile sul sito motorsport.com in lingua italiana con sottotitoli in inglese.

Guarda la web-serie

Dettagli
notizia
Organizzazioni Coinvolte